Podcast: Elisa, tra italiano e inglese

I cantanti italiani solitamente cantano nella loro lingua materna. C’è tuttavia un’eccezione: ascolta il podcast e scopri di più su una cantante che ha deciso di fondere nella sua carriera l’uso dell’italiano e dell’inglese.

Italian singers usually sing in their mother tongue. However, there is one exception: listen to the podcast and find out more about an Italian singer who has decided to merge the use of Italian and English in her career.

Listening n° 65

Buon ascolto!


ELISA E LE SUE CANZONI IN ITALIANO E IN INGLESE

Negli anni ’90, pochissimi cantanti italiani riuscivano a percepire l’importanza che la lingua inglese avrebbe avuto sul mondo e, più in dettaglio, sull’Italia.

Elisa, nata a Trieste nel 1977, al suo debutto scelse l’inglese come la lingua delle sue canzoni. Questa scelta fu criticata, in quanto veniva considerata una pura ostinazione della cantante.

Scoperta da Caterina Caselli, a soli diciotto anni Elisa parte per la California per lavorare sul suo primo album Pipes and Flowers, pubblicato nel 1997.

Il vero successo italiano lo ottiene però nel 2001, quando vince il Festival di Sanremo con la canzone Luce (Tramonti a nord est), la sua prima canzone in italiano.

La voce e le capacità di Elisa vengono allora apprezzate da tutti, senza più nessun pregiudizio.

Gli album si susseguono, in inglese e in italiano, riscuotendo sempre un gran successo di pubblico e di critica.

Elisa ha spiegato più volte il suo desiderio di cantare le canzoni in inglese: oltre ad essere un tributo nei confronti dei suoi idoli musicali, la cantante considera questa lingua straniera una specie di rifugio protettivo. Afferma infatti di usare l’italiano nelle sue canzoni quando vuole che il messaggio sia immediatamente recepito.

 


Domande:

1) Chi è Elisa?

2) Perché è stata inizialmente criticata?

3) Cos’è Luce?

4) Perché a volte canta in inglese, mentre altre canzoni sono in italiano?

Lascia un commento