fbpx

Podcast – I Medici – parte 5

Che cosa sarebbe un resoconto storico senza la presenza di qualche curioso aneddoto?

Eccone alcuni sull’affascinante persona di Lorenzo il Magnifico! Ne eri già a conoscenza?

What would a historical report be without the presence of some curious anecdotes?

Here are some ones about the fascinating person of Lorenzo the Magnificent! Were you already aware of them?

Listening n° 132

Buon ascolto!

 

 


ANEDDOTI SU LORENZO IL MAGNIFICO

Lorenzo de’ Medici usò spesso l’arte e gli artisti, suoi protetti, per costruire o rinsaldare rapporti diplomatici con altre corti italiane.

Uno degli scopi di Lorenzo era quello di rendere Firenze il punto di riferimento artistico per tutte le città italiane: grazie alla sua protezione, geni come Sandro Botticelli, Michelangelo e Leonardo da Vinci riuscirono a sviluppare e a raffinare la loro arte.

Sull’incontro tra Michelangelo e Lorenzo il Magnifico ricorriamo a un aneddoto presente nell’opera “Vite” del pittore e storico Giorgio Vasari.

Lorenzo il Magnifico aveva fondato un’Accademia d’arte a Firenze, dove molti allievi, tra cui Michelangelo, affinavano le loro doti naturali.

Una volta, Lorenzo il Magnifico stava passeggiando nel giardino dell’Accademia, quando notò la scultura di una testa di fauno e rimase affascinato dalla precisione dei dettagli. Tuttavia, trovò che i denti del fauno fossero troppo perfetti per una creatura simile, perciò suggerì allo scultore – un giovane Michelangelo – di rimediare. Lo scultore non se lo fece dire due volte: scheggiò i denti della creatura con lo scalpello e Lorenzo rimase talmente a bocca aperta dalla velocità e precisione dell’esecuzione che decise di farlo entrare al suo servizio.

Lorenzo non amava solo l’arte ma anche la natura: si racconta che nel 1487 il sultano d’Egitto Mohamed ibn Mahfuz portò in dono al Magnifico un esemplare di giraffa.

Per la Firenze dell’epoca, una giraffa era un animale mai visto, bizzarro e curioso tanto da essere conosciuto non con il nome di giraffa, bensì come… camelopardo!

Nonostante gli sforzi e le cure amorevoli di Lorenzo il Magnifico, la povera giraffa morì in poco tempo a causa dell’ambiente diverso dal suo habitat, rimanendo però nella memoria dei cittadini e degli artisti, che la dipinsero in diverse opere legate a Lorenzo de’ Medici.

 

 


Domande:

1) Come si conobbero Lorenzo il Magnifico e Michelangelo?

2) Chi donò la giraffa a Lorenzo il Magnifico?

3) Secondo te da quali parole è formato il termine “camelopardo”?

 

Lascia un commento

Support me