fbpx

Podcast: La giornata del libro

Fin da piccola, ho sempre amato leggere: dicevo a mia madre che andavo a dormire e invece leggevo di nascosto sotto le coperte! Per celebrare l’importanza dei libri e del sapere nel mondo, il podcast di oggi parla proprio di loro!

Since I was a child, I have always loved reading: I used to tell my mother that I was going to sleep and instead I secretly read under the covers! To celebrate the importance of books and knowledge in the world, today’s podcast talks about them!

Listening n° 126

Buon ascolto!


LA GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO

Sapevate che già dal 1996 si festeggia la giornata mondiale del libro?

Questo evento è patrocinato dall’UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’istruzione, la scienza, la cultura) e ha lo scopo di promuovere la lettura e la pubblicazione dei libri, proteggendo con uguale importanza il diritto d’autore.

Le origini di questa festa risalgono alla Catalogna: nel 1926, il re Alfonso XIII istituì con un decreto reale la giornata del libro spagnolo.

Basandosi su questa tradizione catalana, la ventottesima sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO, riunitasi a Parigi nel 1996, decise di rendere questa festa mondiale: fu quindi stabilito di celebrare la “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore” ogni 23 aprile.

Perché fu scelta proprio questa data? Secondo la tradizione catalana, il 23 aprile è il giorno di San Giorgio, patrono di Barcellona e della Catalogna. In questo giorno, è abitudine che gli uomini regalino una rosa alle donne. Ispirandosi a questo costume, i librai catalani decisero di cominciare una nuova tradizione, ovvero regalare una rosa a ogni persona che acquisti un libro. L’UNESCO confermò il 23 aprile, perché in questa data morirono tre grandi scrittori: lo spagnolo Miguel de Cervantes, il peruviano Inca Garcilaso de la Vega e l’inglese William Shakespeare.


Domande:

1) Perché si festeggia la “Giornata mondiale del libro”?

2) Che cosa accadde nel 1996?

3) Perché si scelse proprio la data del 23 aprile?

Lascia un commento